Riconversione dall’R-22 all’R-427A presso l’ipermercato Géant Casino



Per la riconversione dell'impianto R-22 da 400 kW del Géant Casino di Barberey Saint Sulpice (Aube), la direzione dell'ipermercato ha raccomandato l'impiego del fluido refrigerante R-427A. La scelta del prodotto R-427A è stata motivata dall'esperienza positiva presso il Géant Casino di Gap[1]. L'investimento minimo richiesto da questo fluido ha confermato la loro scelta e ha permesso di mantenere in servizio le apparecchiature senza la necessità di sostituire i materiali (compressori, scambiatori, tubazioni, riduttori di pressione, alimentazione elettrica...).

Questa riconversione è stata realizzata da Johnson Control Grand Est in collaborazione con Climalife per la sua offerta di soluzioni globali: fornitura di R-427A, di contenitori di recupero, dell'olio e del trattamento del liquido refrigerante R-22 recuperato.

La sfida di tale intervento consisteva nell'evitare la chiusura dell'ipermercato e di realizzare la riconversione in meno di 48 ore in condizioni climatiche difficili.

Per questo motivo, Johnson Control Grand Est ha richiesto l'intervento del team servizi di Climalife al fine di poter disporre del materiale adatto.

Per anticipare il perfetto svolgimento dell'intervento, è stata realizzata una fase di preparazione alla riconversione conformemente alla modalità operativa descritta qui di seguito:

- Un mese prima, prelievo dell'olio per analisi DPH, quindi spurgo eseguito dal team Johnson Control dell'olio semi-sintetico Shell Clavus SD2212 sui sei compressori Bitzer che viene sostituito con un olio poliestere Mobil EAL ARCTIC 46.

- Funzionamento con il fluido refrigerante R-22 e con l'olio mobil EAL 46 per un periodo di 1 mese al fine di pulire ed evacuare l'olio semisintetico presente nell'impianto.

- 5 giorni prima della riconversione, prelievo dell'olio per DPH, 2° spurgo e sostituzione delle elettrovalvole, valvole manuali, tubi flessibili, cartucce degli essiccatori per evitare eventuali fuoriuscite con la coppia POE-HFC.

- Weekend del 30 e 31 gennaio 2010: Riconversione, il team Assistenza di Climalife interviene accanto al team di Johnson Control, in conformità con il capitolato tecnico stabilito da Géant Casino.


I reparti sono stati svuotati, il loro contenuto è stato immagazzinato all'interno di camion refrigerati per rispettare la catena del freddo. L'impianto è stato fermato. Il team recupera il fluido refrigerante R-22 mediante segmentazione del circuito, il che consente di isolare delle zone e di procedere così alla sostituzione delle valvole, delle guarnizioni e dei filtri che non è stato possibile sostituire mentre l'impianto era sotto pressione.

Il tempo di recupero sulla centrale Profroid si è rivelato più lungo del previsto: Impossibile collegarsi direttamente sul condensatore per recuperare rapidamente la fase liquida e temperatura esterna bassa (-8°C).

Al fine di facilitare il trasferimento e diminuire la pressione all'interno delle bombole di recupero, queste ultime sono state conservate in cella frigorifera prima e durante l'operazione.

L'impianto è stato quindi messo sotto vuoto.

L'R-427A viene caricato e l'impianto riavviato. Le etichette obbligatorie, che identificano il contenuto all'interno dell'impianto, sono state incollate conformemente alla regolamentazione vigente.

Dopo aver fatto scendere la temperatura delle vetrine e verificato il corretto funzionamento del sistema, le linee sono state ricaricate e tutto è pronto per riprendere la normale attività il lunedì seguente. Viene prelevato un nuovo campione di olio per il DPH.

Géant Casino, in accordo con Johnson Control, chiederà a Climalife di rigenerare l'R-22, conformemente a quanto stabilito dalla normativa Europea 1005-2009, un'analisi del prodotto ha confermato questa possibilità. Le quantità rigenerate consentiranno a Géant Casino di mantenere in funzione gli impianti esistenti che ne avranno bisogno e permetteranno così di pianificare in modo più rigoroso le riconversioni previste.

La direzione di Géant Casino e l'ufficio tecnico CSA sono soddisfatti e si sono congratulati con Johnson Control per il rispetto del capitolato tecnico.

La partnership tra Climalife e Johnson Control ha permesso di affrontare al meglio l'intervento secondo le tempistiche stabilite e di progettare la gestione con la rotazione dei team. Questo risultato positivo è il frutto della collaborazione tra tecnici qualificati.

 

Descrizione dell'impianto

Centralina refrigerante PROFROID 6 Compressori Bitzer.

 

 

Riferimento: CR6 CH 300 XC.

Fluido refrigerante originale: R-22, olio d'origine: SHELL Clavus SD2212

 

 

 

Prima della riconversione

Dopo la riconversione

Potenza refrigerante

65 kW

65 kW

Tipo di compressore

BITZER 6F50.2Y ermetico accessibile a pistoni

Temperatura di evaporazione/ condensazione

-12°C / +40°C

-15°C / +40°C

Pressione di evaporazione/ condensazione

2.3 b / 14,5 b.

2,2 b / 14,5 b

 

Installatore: Johnson Control Grand Est, Digione: Thierry Montaron
Géant Casino: Responsabile esercizio SAV Francia: Yves Brisson
Ufficio tecnico: Cooling System Assistance: M. Gaudin
Crediti fotografici: Climalife

Autore : E Kugener

 



[1] (cfr. il caso di studio "450 Kw di freddo positivo riconvertiti per i supermercati Casinò" su www.climalife.dehon.com/références techniques, prima riconversione realizzata in Francia con l'R-427°).