Il più grande trampolino naturale della Germania raffredda la pista con il Thermera R


 Commerce

 

Il trampolino di Hochfirst, situato nella Foresta Nera, rientra tra i siti più importanti che ospitano le competizioni nazionali ed internazionali di salto con gli sci. Le condizioni di salto sono state ottimizzate grazie ad un originale sistema di raffreddamento.

Per consentire alla roccaforte del salto con gli sci di Titisee-Neustadt di rimanere competitiva rispetto agli altri siti e migliorare le condizioni di salto, la Hochfirstschanze adotta un sistema di raffreddamento per la pista di lancio. La sfida consiste nell'adattare una centrale frigorifera, in precedenza utilizzata nel magazzino di un supermercato, ad esigenze estremamente particolari.

Per trasformare il sistema a costi minimi, era necessario conservare per quanto possibile tutta l'attrezzatura di produzione e di comando esistente ed assicurarsi di ottenere un ghiaccio di buona qualità sulla pista di lancio, in modo tale da soddisfare le esigenze di questo sport di alto livello.

Ed è proprio sottolineando queste esigenze che Joachim Häfker, segretario generale del club sciistico di Neustadt, si è rivolto alla società Heinz Moritz GmbH di Gundelfingen, che da 49 anni progetta e costruisce impianti nell'ambito delle tecniche di raffreddamento. La realizzazione del progetto si è svolta in collaborazione con altre aziende della regione e con alcuni volontari del team del trampolino. Altro elemento di estrema importanza per il club sciistico di Neustadt era che il fatto che il termovettore utilizzato nel sistema di raffreddamento rispettasse l'ambiente.

 

Per la pista di lancio è stato progettato e installato un tappeto refrigerante singolo, formato da una conduttura di 2,5 km con 6.000 fermacavi disposti su 18 file e fissati su una griglia metallica. La centrale destinata a questo chiller è composta da tre compressori Bitzer bistadio S6J-16.2. La pompa utilizzata è una ETALINE (20.000 m³/h) con potenza di 6.000 W e altezza di mandata di 40 m. Il volume dell'impianto è di 1.200 l.

La qualità del ghiaccio rappresenta la problematica centrale. Il ghiaccio della pista di lancio, infatti, non deve essere né troppo duro né troppo tenero. Inoltre, è necessario evitare qualunque riscaldamento e la comparsa di fessure. Devono pertanto essere assolutamente tenute in considerazione le condizioni meteorologiche dominanti. In ragione di queste rigorose esigenze in materia di temperatura e di caratteristiche fisiche, ci si è orientati verso il termovettore Thermera R e il fluido refrigerante R-404A. Il Thermera R viene raffreddato tra -15 e -2 gradi da uno scambiatore a piastre.
Per regolare e controllare le frequenti variazioni della produzione frigorifera legate ad esigenze particolarmente mutevoli, viene utilizzata una valvola di espansione elettronica E CAREL E3V45ASR00 con un sistema di regolazione automatica CAREL pCO2/IR.


Tutte le necessità dei gestori del trampolino vengono soddisfatte dal termovettore ecologico Thermera R di Climalife a base di betaina, sia grazie alle sue caratteristiche fisiche sia per la sua capacità di rispettare l'ambiente. Il prodotto derivato dalla barbabietola da zucchero consente infatti di ottenere la temperatura desiderata a livello del refrigerante senza correre rischi ecologici ed assicura una protezione antigelo fino a -35 °C. L'impianto viene comandato e ottimizzato automaticamente grazie ai sensori Testo, che controllano e monitorano le temperature delle varie zone.
Per il club sciistico di Neustadt, l'installazione di questo sistema di raffreddamento indiretto per la pista di lancio rappresenta una soluzione ecologica originale, economica e ideale per migliorare le condizioni di salto ad alti livelli sportivi.

 

Società: Heinz Moritz GmbH
Attività: Pianificazione, consegna e costruzione di sistemi di raffreddamento
Sede: Gundelfingen (Germania)
Data di fondazione: 1964
Organico: 14